Benessere dell’organismo e perdita di peso: la verità sull’acido idrossicitrico

Nel 1960, alcuni scienziati scoprirono che all’interno di un piccolo frutto tropicale a forma di zucca, detto tamarindo Malabar, vi era un acido (idrossicitrico) simile all’acido citrico, con particolari effetti benefici sull’organismo. Da quel momento, l’estratto del Malabar divenne un integratore alimentare molto utilizzato, conosciuto oggi con il nome di Garcinia Cambogia. Se sei arrivato fin qui, significa che la tua curiosità su questo prodotto è alta: con l’intento di soddisfarla, cercherò di spiegarti che cosa riesce a fare l’acido idrossicitrico (HCA) nel nostro organismo e perché la Garcinia sta riscuotendo tantissimo successo da diversi anni.

Vantaggi dell’assunzione di HCA

Nel nostro corpo vi è un particolare enzima, chiamato citrato liasi, che trasforma gli zuccheri in grassi. L’acido idrossicitrico ha il potere di inibire questo enzima in modo tale che i carboidrati o altri zuccheri ingeriti vengano trasformati in energia anziché in adipe.

Ma non è finita qui: l’HCA è in grado anche di placare l’appetito e il senso di fame, di abbassare i livelli di colesterolo nell’organismo, di proteggere l’apparato digerente e di migliorare la vitalità. Detto in parole più semplici, la Garcinia (o gummi-gutta), favorisce il miglioramento generale dell’organismo aumentando il benessere del corpo.

Nonostante questa lunga serie di vantaggi, non tutti riescono ad avere risultati evidenti con l’assunzione della gummi-gutta: come mai? La spiegazione dei nutrizionisti è piuttosto semplice: l’efficacia dell’HCA dipende da alcuni fattori. In primo luogo le dosi, che dovrebbero essere calcolate in base al peso corporeo, ma che comunque non devono essere né troppo alte né troppo basse. In secondo luogo occorre associare all’assunzione di acido idrossicitrico un’alimentazione regolare e uno stile di vita sano. Infine, un occhio di riguardo per i negozi online che vendono il prodotto. Purtroppo non esistono solo commercianti onesti, e alcuni vendono finte pillole di Garcinia, annullando di fatto qualsiasi possibile effetto.

Qual è il modo giusto per assumere gummi-gutta e ottenere risultati soddisfacenti?

L’HCA va assunto sempre circa 45 minuti prima di ogni pasto e questo perché la sostanza ha bisogno di “spazio” per poter lavorare. Quindi, l’ideale sarebbe assumerne un certo quantitativo tre volte al giorno. A livello generale, si consigliano 1500 mg giornalieri e, infatti, molte delle confezioni in commercio si compongono di capsule da 500 mg l’una, per facilitare le cose.

Le dosi vanno rispettate in modo regolare, altrimenti i risultati potrebbero tardare ad arrivare. Diverso è il discorso per la durata del trattamento, tendenzialmente stabilita in base alle condizioni e agli obiettivi personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *